Salute e Benessere

Portale internet sulla salute, alimentazione, sport, fitness, diete ed integratori alimentari.
Loading

27 ottobre 2011

Ospedale Pugliese sperimenta somministrazione di cannabis terapeutica

Da circa un anno la cannabis viene somministrata gratuitamente al "Ferrari" di Casarano a cinque pazienti affetti da sclerosi multipla.


Il farmaco viene importato dall'Olanda attraverso un lungo e complesso percorso burocratico che coinvolge, tra gli altri, il Ministero della Salute italiano e l'Ispettorato alla salute olandese.

I cinque pazienti, segnalati dal "Centro di sclerosi multipla", ogni mese vengono legalmente trattati da cannabinoidi per lenire le terribili sofferenze che la malattia provoca e che irrigidisce i muscoli. Ai malati di Sla vengono servite specie di tisane, a base di cannabis, che non stordiscono il paziente, come si potrebbe pensare, ma rilassano i muscoli contratti, a causa del potente irrigidimento, e allevia i fortissimi dolori. Il farmaco ("Bedrocan" a base di fiori essiccati di cannabis) viene custodito in una cassaforte all'interno della farmacia del presidio ospedaliero.

Anche se il canale individuato per l'importazione del farmaco è stato ulteriormente perfezionato, soprattutto a favore dei pazienti affetti da sclerosi multipla, il percorso burocratico per ottenerlo rimane lungo e complesso. Si parte dalla prescrizione del medico, che il malato di Sla consegna alla farmacia ospedaliera del "Ferrari", che a sua volta deve ricevere un'autorizzazione da Roma, dal Ministero della Salute. Ricevuta l'autorizzazione, l'economato dell'ospedale fa l'ordine all'azienda farmaceutica olandese, che deve chiedere l'autorizzazione al suo Ispettorato alla sanità. Ricevuto il permesso, l'azienda invia il "Bedrocan" all'ospedale di Casarano che lo distribuisce ai pazienti.

Il tutto attraverso un carteggio che deve essere sempre prodotto in originale, senza utilizzo di fax né e-mail, per evitare falsificazioni. In Italia, la cannabis terapeutica non è usata solo per i pazienti di sclerosi multipla. A fronte dei buoni riscontri medici ottenuti, la lista delle malattie curabili con la cannabis è piuttosto lunga: terapie del dolore, sclerosi multipla, nausea e vomito in chemioterapia, stimolazione dell'appetito nei casi di Aids. E ancora: glaucoma, traumi celebrali, ictus, sindrome di Tourette, epilessia, artrite reumatoide e altre ancora in fase di sperimentazione.




Su questo argomento vedi anche:



0 commenti: